RUSH

Il ritorno dei Re

Il Canada è patria di musicisti dalla classe sopraffina, che si parli di rock, hard rock, prog, AOR. Saranno le montagne, l’aria buona, sarà l’inclinazione dell’asse terrestre… Chi vi scrive non sa bene quale magica alchimia renda i musicisti canadesi così speciali, ma su tutti brilla una band che nel corso degli anni ha saputo evolversi, rimanendo fedele a se stessa e al proprio desiderio di proporre esattamente la musica che voleva nel modo in cui lo voleva, senza scendere a compromessi: i Rush.

Quest’anno ricorre il quarantesimo anniversario dall’uscita di “A Farewell To Kings” e per celebrare questo avvenimento, i Re ritornano con tre edizioni decisamente “ghiotte” per tutti gli appassionati di questo gruppo.

Dal 1° dicembre saranno disponibili le versioni speciali per l’anniversario nei seguenti formati: 3CD, 4LP e Box Set.

L’edizione 3CD comprende l’album originale nella sua versione rimasterizzata nel 2015 e il concerto completo all’Hammersmith Odeon del 1978, insieme ad alcune bonus track registrate da artisti (Dream Theater tra gli altri) che oltre ad essere ottimi musicisti, sono anche fan della band, per concludere con una chicca, la parte strumentale estesa con gli effetti sonori “spaziali” dell’intro di Cygnus X-1, intitolata Cygnus X-2 Eh.

L’edizione 4LP ripropone in vinile 180 grammi la stessa tracklist dei CD, con la possibilità di scaricare i brani in mp3 tramite un voucher.

Ma è con la versione super deluxe che i Rush estraggono il coniglio dal cilindro (anche se stiamo parlando di “A Farewell To Kings” e non di “Presto” ;)) includendo in questo box set, oltre alla versione 3CD e 4LP, un blu-ray audio con il mix in 5.1 realizzato da Steven Wilson, il master del 2015 in hi-res audio e dei video promozionali;  nuove illustrazioni che prendono come tematica le 6 canzoni dell’album e due litografie dell’artwork originale disegnate da Hugh Syme; libretto con note di copertina di Rob Bowman; un tappetino copri giradischi (sempre illustrato da Hugh Syme); l’anello del Re, con catenina (per chi volesse utilizzarlo come collana); una replica del tour programme del “A Farewell to Kings” Tour del 1978.

Insomma, 3 varianti per assecondare i gusti dei fans e un quarantesimo anniversario tutto da ascoltare!

RUSH ON!